Cinesizzazione dei lavoratori: presto via anche le ferie

giugno 18, 2012 · Filed Under politica · Comment 

Leggo sul corriere economia la proposta del sottosegretario Polillo, di ridurre le ferie di sette giorni per recuperare un punto di PIL.

L’idea del sottosegretario è che questo possa aumentare la produttività dell’industria, non ha considerato:
1. l’Italia non è (più) un paese industriale (se lo è mai stato);
2. le attività industriali presenti in italia hanno carenza di mercati, da questo deriva in parte la loro crisi, pertanto, anche se producessero in più non avrebbero dove ed a chi vendere (si pensi proprio alla fiat, a pomigliano le panda le producono a singhiozzo, molto al di sotto della capacità produttiva dell’impianto ed i periodi di fermo sono pagati con la cassa integrazizone).

L’effetto, come dice l’articolo è ‘a parità di costo del lavoro’, ovvero, una riduzione del personale…
non è finita, perchè, a mio avviso, il ricercato aumento di pil dell’1% è solo fumo negli occhi, e spiego perchè:
3. l’italia ha una delle maggiori industrie nel settore del turismo (anche quello in forte difficoltà per la concorrenza straniera)
4. ridurre i giorni di ferie ed il numero di occupati non può che avere un ulteriore effetto depressivo sul settore.

questo governo tecnico (dei banchieri) sinora ha effettuato solo manovre che si sono rivelate capaci di aumentare il fenomeno deflattivo in atto in Italia e questa idea va nella stessa direzione. distruggere settori produttivi ed indebitarli è un ottimo modo per farli rilevare dalle banche.

Rispunta l’ICI

novembre 17, 2011 · Filed Under politica, Riflessioni · Comment 

I banchieri festeggiano: è il loro governo!

Questa volta ce l’hanno fatta: l’Italia è loro! Presto prenderanno tutto quello che siamo in grado di produrre e tutti i beni esistenti. Taglieranno tutto ciò che è lo Stato Sociale ed i diritti conquistati dai nostri nonni e dai nostri padri (lavori, sanità, istruzione), monetizzeranno tutto il monetizzabile, privatizzando ogni risorsa… anche per vivere nelle nostre case rispunta l’ICI: cioè pagare un affitto allo stato.

Mi domando: anche questa volta sarà l’Italia a dare la grazia alla Chiesa?

Italia e Grecia pignorate, commissariate e, presto, all’asta…

novembre 8, 2011 · Filed Under politica, Riflessioni · Comment 

Berlusconi è finito sotto, tra pochi giorni il maxi emendamento e poi le dimissioni. Nello stesso giorno la Grecia finisce sotto le mani della BCE: il nuovo primo ministro era il vice della BCE, ed ovviamente andrà lì solo per mettere all’asta i gioielli di famiglia allo scopo di ridurre il debito (ovvero l’esposizione della Grecia verso la BCE che è una spa, ovvero un’azienda privata). L’Italia, parallelamente, viene commissariata.

Quali scenari ci aspettano?

Nel maxi emendamento ci saranno misure che solo un politico in fase terminale potrebbe far approvare, tanto poi non dovrebbe presentarsi più alle elezioni, quindi, lacrime e sangue: privatizzazioni selvagge (le quote di eni, enel, ferrovie, aeroporti, insomma, tutte le partecipazioni statali in attivo potrebbero essere svendute, e chissà se con la scusa della crisi non privatizzino pure l’acqua….) saranno svenduti e cancellati molti diritti che i nostri bistrattati politici della DC e del PCI avevano dato creando una forma di stato democratico sociale… pensiamo subito all’art. 18, alle pensioni, al tfr…

… e se non dovesse bastare alla BCE?

… un governo tecnico! Nessun politico potrebbe agire drasticamente e velocemente… quindi… come all’epoca di Ciampi… un governo tecnico!

Che cosa farebbe un governo tecnico?

Non farebbe nient’altro che gli interessi della BCE… pensiamo alle riserve auree… ma anche ai beni culturali, alle spiagge, alle risorse naturali…

Oggi è un giorno triste per l’Italia!

Napoli quasi come Aushwitz

giugno 30, 2011 · Filed Under politica, Riflessioni · Comment 

I roghi dei rifiuti degli ultimi giorni comportano una continua emissione di fumi in atmosfera, e la puzza di bruciato ci investe tutti, soprattutto durante la notte… ci stanno intossicando un po’ per volta, non abbiamo più l’aria per respirare e lo pagheremo sulla nostra salute e su quella dei nostri figli…

Aumentare gli introiti del 25.8%?

agosto 30, 2010 · Filed Under politica, Riflessioni · Comment 

La mia polizza rc auto Genertel è aumentata del 25,8% in un solo colpo: è passata da €497 ad €625 l’anno per la sola rc auto pur trovandomi in prima classe da diversi anni e senza avere né causato né essere stato coinvolto in sinistri. Ho provato a telefonare per chiedere informazioni e mi è stato risposto che non possono fare altrimenti ‘a causa della sinistrosità della zona‘. In pratica, poiché la zona in cui vivo, ovvero la provincia di Napoli, è a rischio esplosione del Vesuvio ad ogni angolo e poiché ci sono molti imbroglioni che sinistrano le auto, io, che non lo faccio, pago anche per loro e mi becco un aumento percentuale da record. Io il 25,8% lo vorrei in più sul conto corrente! C’è una zona dove la sinistrosità delle banche è tale che il rischio di dargli i tuoi soldi sia remunerato al 25,8%? … eppure nell’ultimo biennio di banche ne sono fallite diverse…

Pagina successiva »